Alain Sayag
Alain Sayag
Nasce il 9 dicembre 1941 a Parigi. Segue studi di economia politica e storia dell’arte.
Dopo un breve periodo nell’ambito giornalistico (Le Monde, Le Quotidien du Médecin), entra nel 1972 nella piccola squadra incaricata della realizzazione del Centro Pompidou. Partecipa sotto la direzione di Pontus Hulten alla fusione del CNAC (Centre National d’Art Contemporain) e del Museo Nationale d’Arte Moderna.
Riunisce i primi elementi di una collezione di fotografie, video e film d’artisti.
Dal 1981 è responsabile del gabinetto della Fotografia del Museo Nazionale d’Arte Moderna del Centre Pompidou.
Ha realizzato numerose mostre di cui: Robert Rauschenberg (1981), David Hockney (1982), Hans Bellmer (1983), L’invention d’un art (1989), Matta (1985), Gisele Freund (1990), Robert Wilson (1992), Arts d’Amérique latine (1992), Man Ray (1997), Brassai (1999), Jacques-Henri Lartigue (2001).
Ha pubblicato molti saggi tra cui: De la photographie considérée comme un des Beaux Arts (Photopoche), Man Ray, Brassai, Lartigue (Editions du Seuil)
MOSTRE CHE TI POTREBBERO INTERESSARE

catalogo

biblioteca

catalogo

fototeca