in programma
PAESAGGI, ANTICHE MEMORIE E SGUARDI CONTEMPORANEI
1 marzo - 30 aprile
Praga, Istituto Italiano di Cultura

Marcello Di Donato, Roma 2005
Il paesaggio è definito come «quella parte di territorio che si abbraccia con lo sguardo da un punto determinato» ed è stato oggetto di riflessione per molteplici discipline: geografia, ecologia, estetica, architettura e fotografia, che attraverso differenti approcci scientifici ne hanno arricchito la concezione. Le innumerevoli prospettive concettuali del termine "paesaggio", così come le differenti modalità d'interpretazione visiva, forniscono molteplici spunti di riflessione, fondamentali oggi, per ripensare al concetto stesso del "paesaggio" e del rapporto di questo, sia esso urbano che naturale, con l'essere umano.

La mostra riunisce oltre venti tra i più importanti protagonisti italiani della fotografia contemporanea; cento opere raccontano, nell’arco di 80 anni, dal 1940 ai
giorni nostri, le meraviglie, l’evoluzione e i mutamenti del paesaggio italiano: la suggestione della laguna veneziana, le cime innevate di Cortina, i vigneti delle Langhe piemontesi, le dolci colline della Val D’Orcia, il fascino di Capri, le verdi distese della Puglia, le imponenti rovine archeologiche di Agrigento, ma anche il lavoro dell’uomo nei campi, i palazzi popolari delle periferie, le architetture di ville e palazzi lasciate deperire dal tempo e dall'incuria, i poetici e malinconici siti di archeologia industriale. In mostra le opere di Olivo Barbieri, Gabriele Basilico,
Gianni Berengo Gardin, Luca Campigotto, Bruno Cattani, Giuseppe Cavalli, Carla Cerati, Elio Ciol, Mario De Biasi, Franco Fontana, Luigi Ghirri, Mario Giacomelli Guido Guidi, Giuseppe Moder, Toni Nicolini, Cristina Omenetto, Fabiano Parisi, Francesco Radino, Fulvio Roiter, Massimo Siragusa, Carlos Solito.
Praga, Istituto Italiano di Cultura
 
Marcello Di Donato, Roma 2005
Olivo Barbieri, Milano, 1988
Bruno Cattani, da Memorie, 2010
ALTRE MOSTRE CHE TI POTREBBERO INTERESSARE

catalogo

biblioteca

catalogo

fototeca