Fototeca  |  Archivi fotografici  |  1900
 
Fondo Gruppo Friulano per una Nuova Fotografia
1900,
Giuliano Borghesan, la fioraia, Spilimbergo 1953
Il Fondo Gruppo Friulano per una Nuova Fotografia

Nasce nel 1955 a Spilimbergo attorno alle figure di Italo Zannier, Gianni e Giuliano Borghesan e Aldo Beltrame a cui si aggiunsero Fulvio Roiter, Toni Del Tin, Carlo Bevilacqua ed altri autori.

Il Gruppo Friulano per una Nuova Fotografia, unico gruppo in Italia ispirato al neorealismo e a dotarsi di un proprio “manifesto” si costituisce a Spilimbergo nel 1955 attorno alle figure di Italo Zannier, Gianni e Giuliano Borghesan e Aldo Beltrame a cui si aggiunsero Fulvio Roiter, Toni Del Tin, Carlo Bevilacqua e successivamente Nino Migliori, Luciano Ferri, Gianni Berengo Gardin e Bepi Bruno di cui si conserva un vasto corpus di immagini realizzate in Carnia negli anni ’50.
La mostra "Realismo lirico" prodotta dal CRAF nel 2002, rappresenta una sintesi culturale della fotografia espressa dal Gruppo Friulano, in quegli anni anche presente sulle riviste nazionali ed internazionali di fotografia.

Di questo gruppo di Autori, il CRAF conserva i pannelli originali (fotomurales) che Italo Zannier realizzò per la sua mostra alla galleria Sagittaria di Pordenone del 1960 assemblando 105 fotografie.

Di Toni Del Tin si conservano 50 stampe realizzate dai negativi originali ( gli unici esistenti) che il CRAF era riuscito a rintracciare e poi a riconsegnare alla famiglia.

Consistente è anche la sezione dell’archivio che raccolglie le oltre 200 stampe in bianco e nero di Gianni e Giuliano Borghesan e 150 positivi di Gianni Berengo Gardin.
Richiedi maggiori informazioni
 
 
 
Banca Popolare di Cividale
Friulovest
 
Sprea Fotografia